I Congedi e i Permessi per i lavoratori con disabilità e per i lavoratori loro familiari – La normativa vigente con riferimento alla Legge n. 104/1992 , al D.Lgs. 151/2001 e alle disposizioni attuative

Data e Orario

15/03/2018 ( orario 10:00-17:00 )

Sede

Sede Ti Forma
Via G. Paisiello 8, 50144 Firenze

Destinatari

Responsabili e operatori aziendali della gestione e amministrazione delle Risorse Umane.

Relatore

Rag. Paolo Pietro Palazzo

Consulente del Lavoro

Presentazione

La Legge n. 104 del 5 febbraio 1992 è la legge quadro nazionale che regola l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone con disabilità (termine quest’ultimo ritenuto più adeguato in luogo di “persone con handicap” a seguito della “Convenzione ONU per i diritti delle persone con disabilità” del 13/12/2006 ratificata in Italia con Legge 3 marzo 2009, n. 18). Essa costituisce la principale fonte normativa in tema di permessi retribuiti riconosciuti in favore di lavoratori affetti da disabilità grave e ai familiari che assistono una persona con disabilità in situazioni di gravità. I successivi interventi legislativi degli anni 2000 (in primis con la Legge 8 marzo 2000, n. 53, recepita nel D.Lgs. n. 151/2001 recante il “Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità”) ne hanno ampliato la tutela, prevedendo ulteriori agevolazioni con carattere di novità, tra cui la possibilità di estensione del congedo parentale ordinario e la possibilità di usufruire per una volta nella vita lavorativa del cd. “Congedo Straordinario Retribuito” per la durata massima di due anni. La crescente attenzione dello Stato italiano al tema della disabilità, in attuazione anche dei principi definiti in sede di Convenzione Onu 2006, al fine di consentire il più concreto sostegno alla disabilità e all’assistenza da parte dei loro familiari, accostando sempre più un percorso evolutivo di misure flessibili volte a tutelare forme di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, hanno portato il Legislatore ad apportare continue modifiche e rivisitazioni alla materia (tra cui la L. n. 183/2010, il D.Lgs. n. 119/2011, il D.Lgs. n. 80 e 81/2015). Tuttavia, oggi, la normativa vigente, pur raccogliendo molti consensi da un punto di vista sociale, sotto il profilo pratico/operativo della gestione del personale si presenta ancora complessa, in ragione anche dei numerosi interventi della Corte Costituzionale (ultima Sentenza Corte Costituzionale 23 settembre 2016, n. 213) che, dichiarando l’illegittimità di alcune disposizioni, ne ha di fatto ampliato l’ambito di applicazione, in particolare dei beneficiari. Gli operatori aziendali sono chiamati così ad un costante aggiornamento della materia per garantirne una corretta applicazione, anche nella fase di gestione amministrativa delle “paghe”.

Il seminario propone un’approfondita analisi della legislazione vigente in materia partendo dall’esame aggiornato della Legge n. 104/1992 e del D. Lgs. n. 151/2001, nonché una disamina degli aspetti pratici e operativi alla luce dei chiarimenti intervenuti con le numerose circolari amministrative emanate anche di recente dal Ministero del Lavoro e dall’Inps.

Programma

scarica il programma

Modalità di adesione

Le iscrizioni, da effettuarsi mediante la seguente scheda di adesione, potranno pervenire entro e non oltre giovedì 8 marzo 2018:

scarica la scheda di adesione

L’eventuale disdetta di partecipazione può essere comunicata solo in forma scritta (a mezzo fax o e-mail) alla Segreteria Organizzativa entro sette giorni dallo svolgimento dell’iniziativa; oltre questo termine, è prevista la fatturazione dell’intera quota. La mancata partecipazione, non dà diritto alla restituzione del corrispettivo.

In caso di mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, l'evento verrà rinviato e/o annullato. Il cliente che avrà già versato la quota di iscrizione sarà totalmente rimborsato. Altrimenti, sarà possibile richiedere la partecipazione ad altro evento formativo almeno dello stesso importo (salvo conguaglio).

L'evento deve considerarsi confermato, salvo diversa comunicazione da parte di Ti Forma. Si raccomanda la massima puntualità.

 

Modalità di pagamento

  • Bonifico bancario anticipato (prima dell'evento) - intestato a Ti Forma Srl presso Banca Nazionale del Lavoro - Agenzia n. 3 Firenze Codice IBAN: IT 56 N010 0502 8030 0000 0001 659  

    Come causale indicare: il numero identificativo dell'evento “ID n° 3175” e il/i nominativo/i del/i partecipante/i.

    Le commissioni del bonifico sono a carico del cliente.

  • Assegno bancario non trasferibile intestato a Ti Forma srl (da consegnare alla Segreteria organizzativa in sede di svolgimento dell'evento)

  • Contanti (da consegnare alla Segreteria organizzativa in sede di svolgimento dell'evento)

Quote di Iscrizione

Associati a Confservizi Cispel Toscana/Ti Forma € 350,00 + IVA (se dovuta)

Associati a Confservizi Cispel Toscana/Ti Forma per due o più persone € 315,00 + IVA (se dovuta)

NON associati a Confservizi Cispel Toscana/Ti Forma € 400,00 + IVA (se dovuta)

NON associati a Confservizi Cispel Toscana/Ti Forma per due o più persone € 360,00 + IVA (se dovuta)

Spiacente, il periodo utile per registrarsi a questo evento è scaduto.

Ritorna alla lista